SCOPRI TUTTE LE NOVITA'

Scopri perchè scegliere Calcagni

Consegna gratuita Consegna gratuita da 45 € Campioni omaggio Campioni omaggio per ogni ordine Consulenza telefonica Consulenza telefonica 0331793615 Reso RESO FACILE

I cosmetici scadono?

Anche i cosmetici scadono. Già, a volte, acquistando un lip per le labbra o un mascara non si pensa per quanto tempo possano essere utilizzati, prima di essere considerati “scaduti”. Eppure, dovremmo iniziare a farlo, per usare i cosmetici in tutta sicurezza

Cosa sapere a tal proposito? I dubbi e le perplessità non mancano, cerchiamo dunque di fare chiarezza. 

La scadenza dei cosmetici secondo la Legge 

Dobbiamo fare un salto indietro nel tempo di circa un decennio: è il 2013 quando viene imposto alle aziende che producono cosmetici in Europa di indicare chiaramente la data di scadenza (esattamente come accade per gli alimenti o per i farmaci) o, al massimo, il periodo di “usabilità” consigliato. Usando un tecnicismo, si parla di PAO.

i cosmetici scadono

COLLISTAR, IMPECCABLE MASCARA

L’acronimo PAO

L’acronimo PAO significa “Period After Opening”, ovvero “Periodo dopo l’apertura”, e indica il tempo di utilizzo raccomandato dopo che la confezione in cui il cosmetico viene conservato è stata aperta.

Come riconoscerlo? Grazie a un simbolo che rappresenta un piccolo barattolino con la lettera “M” e accanto il numero dei mesi garantiti dal produttore. Solitamente, simbolo e mesi si trovano sul pack o sulla confezione in carta del cosmetico. 

A volte, però, il simbolo può mancare e la data di scadenza può essere indicata semplicemente sulla confezione cartacea, preceduta dalla dicitura “da usare preferibilmente entro…”.

i cosmetici scadono

CLINIQUE, FONDOTINTA SUPERBALANCED

C’è una differenza tra PAO e scadenza?

In realtà, sì. Nello specifico, il PAO è indicato sui prodotti che possono essere consumati anche dopo i 30 mesi dal momento della loro produzione. 

La data di scadenza vera e propria è invece messa a chiare lettere laddove un prodotto perda efficacia dopo meno di 30 mesi; un esempio, sono le creme per il trattamento di condizioni della pelle che possono scatenare ipersensibilità. In questi casi, è bene buttare via il dermocosmetico, acquistandone uno nuovo. 

Un prodotto è scaduto? Ecco come rendersene conto 

Alterazione di odore, colore e, infine, consistenza. Ecco tre elementi da considerare per valutare lo stato di conservazione di un cosmetico. Un altro particolare di cui tener conto? Non capita spesso, ma a volte i trucchi non “scrivono” più. 

Cosa accadrebbe se si decidesse di applicare sulla pelle uno dei prodotti scaduti? Non c’è una sola risposta. Dipende dalle casistiche e, non meno, da quanto tempo il cosmetico è scaduto. In generale, potremmo dire che: 

  • il prodotto potrebbe essere meno efficace; 
  • la soluzione potrebbe essere stata contaminata da batteri; 
  • il cosmetico potrebbe essersi ossidato.

Il rischio? Quello di scatenare reazioni indesiderate e irritazioni cutanee. 

Quanto durano in media i prodotti cosmetici?

Il periodo tende a variare a seconda del prodotto e della casa produttrice. Possiamo fare delle stime molte generiche, ma consigliamo di prendere in considerazione sempre le indicazioni che si trovano sulla confezione del cosmetico. In generale, quindi, si parla di un range: 

  • Per i mascara, si va dai 3 ai 6 mesi. 
  • Gli eye-liner circa 6 mesi. 
  • I fondotinta, una volta aperti, non più di 18 mesi. 
  • I rossetti, gli ombretti e le polveri circa 24 mesi. 
  • Gli smalti (sì, scadono anche loro), almeno 24 mesi. 
  • I profumi, infine, non si alterano per 30 mesi, se riposti al buio e lontano da fonti di calore. 

i cosmetici scadono

MY CLARINS, RE-MOVE LATTE STRUCCANTE

Assodata la scadenza, non resta che chiedersi: dove buttare i cosmetici?

Ovviamente, il pack - a seconda che si tratti di plastica, di vetro o di metallo - deve essere smaltito negli appositi cestini della raccolta differenziata.

Per quanto riguarda, invece, il contenuto dei trucchi, MAI gettarlo nel lavandino o nel water. La ragione è legata agli agenti chimici presenti che potrebbero arrecare danni alle falde acquifere. 

Il posto giusto è l’indifferenziata o la discarica, a seconda delle quantità.

Ultimo consiglio? Il riciclo dei cosmetici! 

Mai pensato di riciclarli? Se sono scaduti o, più semplicemente, non si utilizzano più (come capita con i rossetti o gli ombretti), li si può “trasformare” in colori e tintura da dare ai bambini, per colorare o dipingere. 

Un modo simpatico e sostenibile per far vivere un po’ di più e riciclare con estro anche questi prodotti. 

i cosmetici scadono

DIEGO DALLA PALMA, IL ROSSETTO

Categories: Cosmetica